Archivi tag: puglia

La Cattedrale di Otranto ed il Castello

Otranto è una delle cittadine più visitate ed amate dai turisti nell’area del Salento. Un patrimonio storico, artistico, culturale e naturalistico di grande valore che fanno della piccola cittadina, la più orientale tra le città d’Italia, un vero e proprio gioiello inestimabile. A partire dai monumenti che si affacciano sul dedalo di viuzze del pittoresco borgo antico di Otranto.

Tra questi da citare la Cattedrale, romanico- gotica, che in molti visitato per ammirare un’opera d’arte unica nel suo genere, il mosaico pavimentale che si estende tra le alte navate della chiesa con pittoresche rappresentazioni sacre e pagane, frutto della profonda e magica religiosità dei monaci basiliani stanziatisi in questo territorio a cavallo del primo millennio Dopo Cristo. Un’opera che ancora oggi sa stupire per la freschezza ed originalità delle immagini, per le sue evocazioni magiche, per il misterioso svilupparsi di simbologie e miti sacri.

Otranto

Otranto

Da ricordare anche il Castello, che con la sua mole sovrasta il borgo antico. Testimonianza di quando le coste pugliesi costituivano un grande pericolo per la popolazione e dovevano essere difese da alte torri di guardia e possenti bastioni. Proprio Otranto sarà protagonista di uno degli episodi più drammatici degli scontri secolari con pirati e saraceni provenienti dal mare: intorno alla metà del quindicesimo secolo quasi un migliaio di abitanti di Otranto patiranno le conseguenze del sacco della loro città ad opera dei turchi, evento ricordato ancora oggi in una delle più partecipate processioni cittadine, dedicata appunto ai “Santi Martiri di Otranto”.

Testimonianza dell’epoca anche le tante torri costiere che si estendono lungo la costa: se un tempo erano il primo prezioso avamposto per avvistare il pericolo proveniente dal mare oggi sono il punto di riferimento per trovare bellissimi litorali dove trascorrere le giornate a godersi mare e sole: Torre Sant’Emiliano, Torre Santo Stefano e Torre Fiumicelli, vicino alla splendido paradiso naturalistico dei Laghi Alimini, o Torre del Serpe, diventata il simbolo della città di Otranto.

Tra le località balneari più celebri, che offrono sia tratti rocciosi che bellissime insenature e spiagge da favola, oltre ai già citati Laghi Alimini, si ricordano la Baia dei Turchi, un paesaggio naturalistico di grande bellezza, dove vuole la tradizione sarebbero approdati i turchi responsabili del drammatico Sacco di Otranto, Conca Specchiulla con le sue piccole spiagge nascoste tra spettacolari insenature tra le scogliere, Baia dell’Orte, Punta Palascia, il punto più orientale d’Italia, Porto Badisco con le sue spiaggette e le sue preziose grotte.

Pescoluse e le sue spiagge

Torre San Giovanni, che amministrativamente appartiene alle marine di Salve, è una delle mete turistiche e balneari di maggior successo di pubblico in questi ultimi anni. Complice il bellissimo mare, limpido e cristallino, le spiagge di sabbia fine e dorata, e le tante strutture alberghiere che hanno conosciuto un grande sviluppo, che permettono a tutti di avere a disposizione tantissime soluzioni per soggiornare durante le vacanze in Salento. Un litorale che continua idealmente l’eccezionale serie di spiagge che partono, dopo la costa rocciosa della punta di Santa Maria di Leuca, in direzione nord sulla costa ionica del Salento.

Spiagge celebri presso molti visitatori, come Pescoluse, che, proprio per la sua sublime bellezza, ha ricevuto il meritevole appellativo di “Maldive del Salento”. Ciò perchè la sua lunga spiaggia, che si allunga per più di 6 chilometri, è uno spettacolare paradiso di mare e spiaggia candidamente circondato di alte dune di sabbia tra le quali si insinuano, profumati e verdissimi, i cespugli tipici della macchia mediterranea, tra i quali si possono anche scorgere preziosi esemplari di flora rarissima, come il celebre “giglio delle dune” che fiorisce nel cuore dell’estate deliziando bagnanti e turisti con le sue eleganti bianche corolle.

Spiaggia di Pescoluse

Spiaggia di Pescoluse

Una località ideale per tante tipologie di turisti. Le famiglie con bambini per esempio, si trovereanno benissimo a trascorrere piacevoli giornate in una spiaggia che permette anche ai più piccoli di nuotare, tuffarsi tra le onde e giocare in tutta sicurezza, grazie ai fondali bassi e sabbiosi. Molte le possibilità di trovare attrezzature per la vita da spiaggia nei molti stabilimenti balneari presenti: sdraio, lettini, ombrelloni a disposizione e tante attrezzature per fare un po’ di moto anche durante le vacanze, con una ricchissima scelta di sport acquatici da praticare.

Raggiungere Pescoluse è molto semplice, da Torre San Giovanni è sufficiente prendere la statale 274 che congiunge Gallipoli a Santa Maria di Leuca prendendo l’uscita per Salve. In estate si può anche usufruire di un comodo servizio di autotrasporto che tocca le maggiori località balneari e turistiche di quest’area del Salento. A Pescoluse si possono trovare ottime sistemazioni per il soggiorno, dai villaggi turistici agli alberghi, alle pensioni ai bed&breakfast, così come ottime offerte si possono trovare anche per quanto riguarda appartamenti in affitto a Pescoluse e case vacanze.

La vicina marina di Torre Vado

Bellissima Marina di Torre Vado! Una località ideale per assaporare appieno lo splendido panorama del Salento, la sua bellezza incontaminata, i suoi profumi ed i suoi sapori. Torre Vado, guardando la cartina, è il primo grande nucleo urbano che si incontra dopo aver lasciato Capo Leuca, il punto più meridionale della penisola salentina, appena dopo la piccola splendida località balneare di Torre San Gregorio.

Percorrendo la Strada Provinciale Gallipoli Leuca si incontrerà dunque la grande sagoma della torre di guardia che dà il nome a Torre Vado, eretta quando questo tratto di costa pugliese era flagellato dalla piaga delle incursioni dei pirati e dei saraceni.

Torre Vado

Torre Vado

Attorno alla mole imponente della torre si sviluppa l’agglomerato urbano che negli ultimi decenni si è esteso in tantissime strutture alberghiere per far fronte al lievitare delle richieste di tanti turisti e visitatori. Il segreto del successo di Torre Vado e delle sue marine è dovuto principalmente allo splendido litorale sabbioso che si dilunga appena fuori dal paese in direzione nord. Località di grande suggestione, come la celebre Pescoluse, una distesa di sabbia dorata e finissima che si estende per quasi otto chilometri, regalando paesaggi da sogno, che non per caso hanno fatto meritare alla località l’appellativo di Maldive del Salento, proprio per la somiglianza di questi luoghi con le blasonate spiagge caraibiche che siamo abituati ad ammirare nei depliant turistici.

Torre Vado è un luogo piacevole per trascorrere deliziose vacanze in Salento, sia per il mare che per le tante attrattive che si possono raggiungere comodamente da questa località. Ci si potrà per esempio dirigere verso Santa Maria di Leuca, per godersi ammirati lo splendido panorama del mar Ionio e dell’Adriatico che qui si incrociano, dall’alto della rinomata cittadina. Una visita alla celebre Basilica de Finibus Terrae, alle sfarzose ville “belle epoque” e po si potrà risalire la costa, caratterizzata da alte scogliere ed affascinanti grotte. Visitare Castro, Porto Badisco, la splendida Otranto e poi rientrare a Torre Vado attraversando i territori interni, dove tra le basse colline si possono ammirare paesaggi naturalistici davvero unici.

Da Torre Vado verso nord lungo la costa ionica si troveranno invece altri litorali sabbiosi, come le marine di Salve e di Ugento, per poi giungere, dopo aver doppiato il promontorio di Torre del Pizzo al golfo di Gallipoli, dove si ammireranno altre grandi distese di spiagge ed il suggestivo borgo medievale della splendida cittadina.

Vacanze in Puglia

Cosa c’è di meglio per le proprie vacanze della splendida regione Puglia?

Un vero paradiso per tutte le tipologie di visitatori e turisti, che troveranno in questa splendida regione dell’Italia Meridionale tantissime attrattive e motivi per godersi una splendida vacanza. Un patrimonio naturalistico di grande pregio come per esempio i panorami selvaggi della Foresta Umbra, che si estende nella penisola del Gargano, con boschi di origine antichissima tra i quali si possono trovare interessanti esemplari di flora e fauna. Ma tanti altri paesaggi possono colpire il viitatore, come l’asprezza genuina dell’altopiano delle Murge, le grandi vallate e le colline del Subappennino Dauno, le basse Serre Salentine che tra uliveti e vigneti, muretti a secco ed antiche vie della pastorizia fanno intravedere lo splendido specchio di acque dei mari Ionio ed Adriatico.

case Vacanza in spiaggia nel Salento

Un patrimonio che offre gioielli indiscussi di bellezza e suggestione, come le celebri grotte costiere dove la natura sembra essersi sbizzarrita a superare per estro e gusto artistico i migliori pittori e scultori del mondo, dalla grotta della Zinzulusa in Salento alle Grotte di Castellana nel barese.

Borgo Medievale in Puglia

Borgo Medievale in Puglia

La Puglia non è solo natura, ma anche arte, storia ed archeologia. La bellezza di questo territorio infatti non era sconosciuta ai nostri avi che spesso approdavano su queste coste e decidevano di rimanere qui a vivere, edificando città e colonie. Tante le popolazioni che sono passate da questo territorio inserito nel cuore del Mediterraneo, dai greci ai romani, dai bizantini agli arabi, dagli spagnoli ai francesi. Ognuna di queste ha lascito tracce indelebili sul territorio, testimonianze di arte ed architettura, di cultura e di tradizioni. Per questo motivo proprio qui si possono ancora oggi scoprire tradizioni ed usanze millenarie, talvolta risalenti a molti secoli prima dell’era cristiana. Per esempio le processioni sacre, che hanno spesso molte reminiscenze dei riti propiziatori delle culture pagane, il fenomeno delle tarantolate in Salento, i carnevali e le feste in onore dei santi mutuate da antiche celebrazioni di riti contadini.

Così tanti sono i monumenti storici che meritano una visita che difficilmente si possono enumerare tutti: si devono citare, tuttavia, luoghi come Castel del Monte, il pittoresco paesaggio di Alberobello con le sue originali abitazioni con i tetti conici, i “trulli”, lo splendore barocco di Lecce e delle chiese di Gallipoli, i borghi medievali di Otranto e Castro, i dolmen e menhir sparsi per le campagne salentine, le chiese rupestri e gli ipogei, dove i primi cristiani si rifugiavano quando il culto era perseguitato dagli imperatori di Roma.

Le spiagge di Posto Vecchio

Lungo la costa sudoccidentale della penisola salentina, appena oltre il capo di Santa Maria di Leuca, che rappresenta la punta più meridionale della regione pugliese, si trovano interessanti località balneari ideali per trascorrere una piacevole ed indimenticabile vacanza in Salento. Un litorale caratterizzato da una costa bassa e sabbiosa, con immense spiagge, talune di una bellezza da lasciare davvero senza parole.

Posto Vecchio, amministrativamente facente parte delle Marine di Salve, è una delle località più conosciute dell’area, insieme con Lido Marini e Torre Pali, e rappresenta la meta ideale per diverse tipologie di turisti. Innanzitutto le spiagge di Posto Vecchio sono amate dalle famiglie con bambini, che qui potranno trovare il massimo della comodità e della sicurezza per i loro pargoli, che si potranno scatenare in giochi, tuffi e nuotate in assoluta tranquillità sul bagnasciuga, che digrada dolcemente nei bassi fondali dello Ionio in questo tratto di costa. Negli stabilimenti balneari si troveranno inoltre tutte le attrezzature per godersi in assoluto relax le giornate in spiaggia.

Il panorama lascerà esterrefatto, per bellezza e fascino, più di un visitatore: alle spalle della spiaggia lunghe file di dune sabbiose, riccamente adornate di verdeggianti inserti di macchia mediterranea, davanti il mare, limpido e cristallino, con colori cangianti dal blu al turchese.

Posto Vecchio

Posto Vecchio

La località salentina di Posto Vecchio è inoltre un ottimo punto di partenza per decine di escursioni alla scoperta di un territorio ricco di arte, storia e cultura. Nel cuore del Salento, da Posto Vecchio si possono raggiungere infatti comodamente, sia con l’auto propria che con i mezzi pubblici, tante interessanti località circostanti. Per arte, storia ed architettura sicuramente la bella Gallipoli, la “città bella” come significherebbe la declinazione del suo nome nell’antica lingua greca, e poi anche Otranto e gli altri suggestivi borghi medievali disposti lungo la costa adriatica, nel litorale opposto a quello ionico. In barca si potrà esplorare tanti aspetti caratteristici della costa, come le grotte che trapuntano le scogliere intorno alla splendida Santa Maria di Leuca.

Una puntatina lo merita anche l’entroterra, dove, oltre allo stupendo paesaggio naturalistico di oliveti e vigneti si potranno scoprire i tratti più antichi del Salento: i siti archeologici, le necropoli, gli antichi insediamenti dei Messapi, popolazione italica che qui si insediò prima dell’arrivo di Greci e Romani.

Per dormire o soggiornare durante la vacanza a Posto Vecchio tante opportunità di alloggiamento, sia direttamente nel piccolo agglomerato urbano retrostante alla marina, sia nelle rinomate località circostanti.

Torre San Giovanni Lecce Puglia

Tra le celebri Marine di Ugento nell’estremo tratto della costa salentina lungo il Mar Ionio prima di doppiare il suggestivo Capo Leuca, troviamo Torre San Giovanni, che deve il suo nome all’antica torre di guardia costruita lungo il litorale nel corso del sedicesimo secolo, quando questo territorio era tristemente flagellato dalla piaga dei pirati, turchi e saraceni, che vi giungevano via mare, portando con se paura e distruzione.

Le spiagge di Torre San Giovanni come quelle delle vicine località di Lido Marini e Posto Vecchio sono molto conosciute da turisti e bagnanti che si recano qui da tutto il mondo per godersi lo spettacolo delle acque limpide e cristalline e le bianche distese di sabbia finissima. La località, da sempre sbocco sul mare della vicina Ugento ha conosciuto intorno agli anni ’60 un grande sviluppo come meta del turismo balneare, molto prima che le circostanti località balneari conoscessero un vero e proprio boom di turisti negli ultimi due decenni.

Torre San Giovanni

Torre San Giovanni

Attorno alla torre dipinta a grandi scacchi bianchi e neri, la cui funzione è quella di avvisare i naviganti del pericoloso tratto di secche e scogli affioranti che caratterizza questo tratto di costa salentina si è sviluppato l’agglomerato urbano, che offre interessanti opportunità di soggiorno soprattutto nella lunga stagione estiva, Ma non mancano piacevoli soluzioni alternative, come i tanti campeggi, i residence ed i villaggi turistici che trovano posto all’ombra di una magnifica serie di pinete che si delineano alle spalle di una lunga catena di bianchissime dune di sabbia antistanti le spiagge.

Torre San Giovanni è anche in una posizione particolarmente strategica per partire in esplorazione alla conoscenza della penisola salentina, le sue bellissime cittadine ricche di arte cultura e storia, come Gallipoli, Otranto, Patù, Santa Maria di Leuca, Castrignano del Capo, Morciano, e lo splendido capoluogo barocco di Lecce.

Ma anche le riserve naturalistiche, che offrono lo spettacolo unico della fauna avicola migratoria che trova rifugio in quelle che un tempo erano aree paludose, oggi bonificate e conservate intatte all’interno di aree protette. Da non mancare una gita nell’entroterra, alla scoperta di un mondo agrario che sembra essere rimasto immutato nel tempo, con gli uliveti ed i vigneti verdeggianti tra antichissimi muretti a secco i millenari percorsi della pastorizia, e testimonianze archeologiche e storiche di grande pregio, necropoli, antichi insediamenti urbani risalenti perfino al paleolitico.

Campeggi Torre San Giovanni

La grande sagoma della torre di guardia cinquecentesca dipinta a scacchi bianchi e neri è il simbolo della località balneare di Torre San Giovanni, amministrativamente facente parte del comune di Ugento e compresa tra le marine della cittadina messapica insieme con Lido Marini e Torre Mozza.

Una panorama che piacerà tantissimo agli estimatori delle grandi spiagge di sabbia bianca e finissima, che ricordano quelle di rinomate località caraibiche.

Costa salentina

Costa salentina

A sud del paese, per molti chilometri, si potrà infatti ammirare il lungo litorale sabbioso, candidamente racchiuso dietro una lunga fila di dune di sabbia impreziosite dal verdeggiare della macchia mediterranea, con i suoi profumi ed i suoi mille colori.

Appena alle spalle una vasta pineta, che si estende verso Torre Mozza e Lido Marini, accoglie una serie di grandi strutture alberghiere e villaggi turistici ed anche una serie di campeggi, che costituiscono un’ottima soluzione per trascorrere le vacanze in Salento all’insegna della natura e della libertà.

Svegliarsi al mattino all’ombra fresca dei pini marittimi, e subito correre in spiaggia distante pochi metri è sicuramente un’esperienza da vivere e da provare.

Torre San Giovanni, soprattutto nel periodo estivo, presenta tutti i servizi necessari per trascorrere la vacanza nel massimo del relax e della comodità, e rappresenta inoltre un punto di partenza ideale per diverse escursioni alla scoperta del magnifico Salento. Per provare altre spiagge ed altro mare basterà spingersi verso sud lungo la costa, per incontrare affascinanti tratti sabbiosi, da Lido Marini a Torre Mozza, da Torre Pali alle marine di Pescoluse e di Torre Vado. Poi si possono trovare escursioni per ammirare la romantica e suggestiva costa di Santa Maria di Leuca, dove inoltre si possono visitare incantevoli grotte e caverne, alcune davvero pittoresche con il loro patrimonio di autentiche opere d’arte della natura, stalattiti e stalagmiti, e fenomeni naturali di rara bellezza come la volta di ingresso alla Grotta Zinzulusa.

Da non mancare anche un’escursione verso i panorami di scogliere e tratti rocciosi offerti dal promontorio di Torre del Pizzo, da cui si scorge il lungo e pittoresco golfo di Gallipoli, un’altra meta indispensabile per conoscere a fondo il Salento, con il suo borgo medievale, le splendide chiese barocche, il castello aragonese e le pittoresche tradizioni popolari.