La Natura

In questa zona del Salento, non sarà difficile innamorarsi della natura. Innumerevoli strutture ricettive combinano una buona qualità ambientale con alte prestazioni di servizio. Il turista che arriva in questi luoghi,  difficilmente si muove perchè la zona offre tutto quello che serve alla vacanza: riposo, cibo, buon vino, sole, bagni, e una splendida ed incontaminata natura.

Sole, mare blu, calette, spiagge bianche e pinete… si  potrebbe pensare a una lontana isola esotica, e invece è un tratto di costa del Salento rimasto miracolosamente illeso. Acque balneari e spiagge pulite sono un requisito presente ed irrinunciabile per una vacanza  in Salento dove la qualità delle spiagge e dell’acqua sono eccellenti. Queste destinazioni turistiche oltre ad offrire informazioni aggiornate ai turisti, spesso sono impegnate anche in altre attività per proteggere natura e ambiente. La natura ha reso affascinanti anche  le incantevoli spiagge dove il bianco delle sparute scogliere e dei sassi sulla zona alta della spiaggia è quasi accecante.

Tratti di mare incontaminati, spiagge sabbiose e candide, dune che formano il contorno delle spiagge, sono solo alcune delle caratteristiche dei ricchi paesaggi salentini. La naturale generosità del luogo emerge in pieno in questi posti vicino al mare, e la combinazione tra ospitalità naturale dei pugliesi e questo paesaggio variegato, emana un’attrazione particolare per i turisti.

Per i più audaci, durante le escursioni subacquee si potranno visitare insenature e grotte di rara bellezza; oppure una romantica gita in barca, costeggiando la costa, permetterà di ammirare appieno insenature e scogliere e tutte le bellezze naturali del luogo, e di incontrare posto assolutamente selvaggi e preservatisi per millenni con la loro primitiva bellezza

Sia che si scelga il semplice campeggio, o il pernottamento nelle masserie locali,  oppure il monolocale o il posteggio lussuoso sul mare o in prossimità del centro storico con tutte le comodità immaginabili… quello che rimarrrà impresso di questa vacanza sarà la maestosità della natura.

Immersi nella natura incontaminata, si potranno infatti organizzare escursioni piacevoli, e trascorrere un bel weekend, o un periodo più lungo in mezzo alla campagna, tra i prati fioriti, a piedi, in bici o a cavallo.

Nella natura chiara e luminosa dei mesi primaverili ed estivi del Salento, quando il sole entra nelle cose e le fa splendere di luce, quando tutti i campi sono così pieni di colore, anche un pantano si trasforma in un piccolissimo torrente d’acqua pura. Nel Salento, non sarà mai difficile scrutare il miracolo della forza e gentilezza della natura  nelle campagne.

Come nel resto della Puglia si potranno ammirare campi coltivati  di biondo grano,  un vero e proprio spettacolo in estate da ammirare mentre si passeggia tra alberi secolari e boschetti di cerri.

Fanno da cornice all’intero panorama le coltivazioni dei vigneti di uve autoctone, una meta ideale per chi ama il verde e la natura.

In più, però all’orizzonte vaste distese di macchia meditarranea contorneranno gli oliveti: arbusti e cespugli impenetrabili (la gariga), sono intervallati da lecci, ginepri, corbezzo, pini, alloro, carrubo, cipressi.

Le estati calde e secche e gli inverni miti influenzano notevolmente la vegetazione, che è quindi caratterizzata da piante basse, legnose, perenni,con foglie piccole adattate a resistere alla siccità estiva.

Tutto il territorio  dunque offre scenari da sogno, ma senz’altro di notevole interesse sono le orchidee che crescono spontanee, per le quali occorre in modo particolare salvaguradare questi ambienti.

Guardando con attenzione alla fauna di queste zone, si scopre che il Salento si presenta come territorio che vanta il primato italiano in quanto a specie di animali,  insomma una guida naturale utile per chi volesse scoprire le meraviglie del mondo animale. La natura salentina permetterà infatti di incontrare cinghiali, scoiattoli, volpi, lupi, tassi, roditori, lucertole e molte specie di uccelli. Sul suolo invece chiocciole, insetti e lombrichi  sopporteranno la siccità del giorno diventando attivi nelle ore notturne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *