La marina di Leuca in Puglia

La chiamano da sempre “La Perla del Mediterraneo”, perchè lo spettacolare panorama della bianca città affacciata là dove si incontrano il Mare Adriatico ad est ed il Mar Ionio ad ovest è davvero uno dei paesaggi più sublimi ed indimenticabili dell’intero bacino del Mediterraneo.

Santa Maria di Leuca è una meta turistica rinomata, e conosciuta da lungo tempo, al contrario di altre località salentina che sono state conosciute dal vasto pubblico del turismo di massa solo in epoca molto recente, non più di due decenni. Lo spettacolare panorama di scogliere e mare non è infatti rimasto nascosto soprattutto alla ricca borghesia salentina, ed agli aristocratici, che proprio a Leuca, soprattutto sul finire del diciannovesimo secolo ed il primo decennio del ventesimo, hanno eletto questa cittadina a meta privilegiata per le loro vacanze. E’ per questa ragione che aggirandosi a Santa Maria di Leuca si potranno ammirare tante ville sfarzose, che presentano quell’originale architettura eclettica tipica del gusto della “belle epoque”: pagode cinesi, finte torrette medievali e gotiche, arabismi ed arditezze architettoniche sono il leit motiv che caratterizza le ville ottocentesche presenti a Leuca, ed alcune di esse, terminata la loro funzione di villa signorile, sono oggi rinomatissimi hotel dove trascorrere vacanze esclusive.

Costa adriatica del Salento

Costa adriatica del Salento

La marina di Leuca, quella parte della cittadina più strettamente a ridosso del mare, presenta un litorale di basse rocce, tra le quali, per la maggior comodità dei bagnanti, sono state costruite passerelle e passaggi per permettere una facile discesa in acqua. Un ricordo, di quando qui si ergevano le celebri “bagnarole”, ormai scomparse, costituite da gabbiotti in legno, pittoreschi e decorati, dove i signori si cambiavano e si tuffavano in acqua al riparo da sguardi indiscreti.

vedia anche: Case e appartamenti in affitto nella marina di Leuca

Il litorale presenta un’altra stupefacente attrattiva nella serie di grotte che si aprono sulle pareti rocciose davanti al mare, sia verso levante che verso ponente. Un patrimonio naturalistico di grande fascino, che presenta le incredibili sculture realizzate da madre natura nel corso dei millenni ed importanti reperti paleontologici ed archeologici.

Tra una nuotata e l’altra, e le escursioni verso le grotte, resterà anche il tempo per ammirare un altro aspetto caratteristico di Santa Maria di Leuca, la Basilica de Finibus Terrae, eretta su una delle lature che circondano la cittadina, celebre appuntamento, sin dall’antichità, di migliaia di pellegrini, che si recavano qui, dopo viaggi lunghissimi, ad adorare la Madonna di Santa Maria di Leuca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *